Close
Valli Store Cambio d'uso Mauro Valli

CAMBIO USO DA AUTOVETTURA AD AUTOCARRO E DA AUTOCARRO AD AUTOVETTURA

Con Circolare protocollo n°4114/M368, il Dipartimento dei Trasporti Terrestri ha voluto mettere chiarezza in particolare nelle procedure di trasformazione di veicoli di massa complessiva fino a 35 quintali, rinnovando ed abrogando una serie di circolari pregresse con lo scopo di conseguire un’unica circolare di riferimento.

La circolare sopraccitata definisce, in modo particolare, la trasformazione da autovettura ad autocarro e cosa innovativa, da la possibilità di ritrasformare in autovettura un autocarro precedentemente trasformato.

Premesso che il veicolo – prima di essere trasformato - deve sempre essere immatricolato con la classificazione prevista dalla dichiarazione di conformità, riportiamo di seguito a titolo esemplificativo alcuni casi pratici:

Legenda classificazione veicoli:

Cat. M1: veicoli a motore progettati e costruiti per il trasporto di persone; Cat. N1: veicoli a motore progettati per il trasporto di merci.

Trasformazione da autovettura ad autocarro – da categoria M1 a categoria N1:

L’operazione è possibile quando è presente una similitudine tra il veicolo immatricolato come autovettura e la corrispondente versione autocarro, dotata di omologazione nazionale di riferimento: in questo caso alla richiesta di cambio uso da presentare all’Ufficio del Dipartimento dei Trasporti Terrestri, devono essere allegati:

Attestato rilasciato dalla Casa Costruttrice che riporti l’omologazione nazionale di riferimento al quale il veicolo è ricondotto: tale documento deve contenere il numero di telaio.

Dichiarazione resa dall’allestitore nella quale risulta che i lavori sono stati eseguiti a regola d’arte: tale dichiarazione deve contenere il numero del telaio.

In sede di verifica da parte di un tecnico del Dipartimento dei Trasporti Terrestri verranno controllati, oltre ai documenti, anche che sia stata installata la paratia che divide il vano bagagli dal vano passeggeri e che i lavori siano stati eseguiti a regola d’arte.

CAMBIO USO DA AUTOVETTURA AD AUTOCARRO E DA AUTOCARRO AD AUTOVETTURA

In caso di richiesta di trasformazione in autocarro di un’autovettura senza la corrispondenza della versione autocarro, tale operazione sarà possibile solo con autovetture che abbiano carrozzeria “AF” VEICOLO MULTIUSO e “AC” FAMILIARE: in questo caso, alla richiesta di cambio uso da presentare al Dipartimento dei Trasporti Terrestri, devono essere allegati:

Relazione tecnica, firmata da un tecnico abilitato, relativa alle verifiche tecniche di tutte le combinazioni di carico del veicolo originario: tale documento deve contenere il numero di telaio.

Dichiarazione resa dall’allestitore che i lavori sono stati eseguiti a regola d’arte: tale dichiarazione deve contenere il numero di telaio.

In sede di verifica da parte di un tecnico del Dipartimento dei Trasporti Terrestri, verranno controllati, oltre ai documenti, che sia stata installata la paratia che divide il vano bagagli dal vano passeggeri e che i lavori siano stati eseguiti a regola d’arte.

Trasformazione da autocarro ad autovettura – da categoria N1 a categoria M1:

Tale operazione è possibile solo ed esclusivamente solo per i veicoli già immatricolati nella categoria M1 autovetture e successivamente, a seguito di cambio categoria, inquadrati nella categoria N1 autocarri.

In questo caso alla richiesta di cambio uso da presentare al Dipartimento dei Trasporti Terrestri dovrà essere allegata:

dichiarazione resa dall’officina che ha effettuato i lavori per il ripristino del veicolo, dove risulti che tali lavori sono stati eseguiti a regola d’arte. La dichiarazione deve contenere il numero del telaio.

In sede di verifica da parte di un tecnico del Dipartimento dei Trasporti Terrestri, verranno controllati, oltre ai documenti, il ripristino degli ancoraggi delle cinture di sicurezza e dei sedili e che i lavori siano stati eseguiti a regola d’arte.


CAMBIO USO DA AUTOVETTURA AD AUTOCARRO E DA AUTOCARRO AD AUTOVETTURA

Riportiamo di seguito una sintesi delle esemplificazioni sopra riportate.

Tipologia Veicolo

Trasformazioni possibili sulla base della Circolare del D.T.T. (prot. 4114/M368 del 04.08.2005)

Veicolo immatricolato come autovettura (cat. M1) che ha la versione corrispondente come autocarro.

Può essere trasformato in autocarro (cat. N1) e può essere successivamente ritrasformato in autovettura (sempre con le prescrizioni previste dalla circolare).

Veicolo immatricolato come autovettura (cat. M1) che non ha la versione corrispondente come autocarro

Può essere trasformato in autocarro (cat. N1) e può essere successivamente ritrasformato in autovettura (sempre con le prescrizioni previste dalla circolare).

Veicolo immatricolato come autocarro (cat. N1)

Non può essere mai trasformato in autovettura (cat. M1)


Grazie per aver visitato questa pagina - Chiamaci per qualsiasi ulteriore chiarimento e/o dettaglio